Nina Giambona presenta il progetto IL CARRETTO Icona dell’identità siciliana.

Aggiornamento: 22 feb

Il Tour del carretto” dedicato alla storia e alla tradizione del carretto siciliano


Se originariamente, e fino alla metà del 1900, il carretto (già esistente durante la corte di Federico II di Svevia) era essenzialmente considerato un mezzo di trasporto e uno strumento di commercializzazione dei prodotti agricoli, col mutare delle epoche e dei costumi, esso trasforma la propria destinazione d’uso e assume un valore esclusivamente artistico e folkloristico.

Il carretto compendia in sé un coacervo di influenze culturali, religiose che ne fanno non più un mero contenitore ma soprattutto un argomento di studio, giacché esso è indiscussa icona della tradizione siciliana, con la sua forma rettangolare e i vividi colori, quelli del sole e dell’isola in cui nasce.

I modelli più semplici sono a tinte unite, con i portelli finemente decorati da raffigurazioni sacre e profane, mentre in quelli padronali vi è un tripudio di immagini, una prepotente esplosione di cromie, figurine, miniature che arrivano a far belle anche le ruote.

Il carretto evoca l’intrinseca bellezza della Sicilia, crocevia di popoli e culture che hanno reso immortale le sue sponde.

Con il “Tour del carretto”, la dott.ssa Giambona non solo intente porre l’accento sulle emozioni e sul grande potere evocativo che il carretto ancora esercita nell’immaginario comune ma desidera, altresì, costituire un nuovo punto d’osservazione su di esso, analizzandone l’aspetto antropologico e quello di puro veicolo di trasmissione culturale. Con le sue molteplici raffigurazioni di carattere epico, storico e religioso, il carretto “racconta” la Sicilia e ne diventa, di diritto, una tra le innumerevoli opere d’arte.

12 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Create a blog post subtitle that summarizes your post in a few short, punchy sentences and entices your audience to continue reading. Welcome to your blog post. Use this space to connect with your rea